Gli 8 fatti più affascinanti della Corvette – Farnese PneumaticI

Quando si sente il nome Corvette, si pensa automaticamente al suo design elegante e alla potenza veloce e grezza che racchiude. Ma sapete della sua lunga e interessante storia?

Continuate a leggere per conoscere alcuni dei fatti più affascinanti della Corvette.

1. Storia delle origini

La prima auto sportiva in America fu presentata al mondo il 17 gennaio 1953 a New York City presso l’hotel Waldorf-Astoria. Il GM Motorama traveling auto show itinerante presentava canti e balli e un’orchestra e debuttò con molte auto, tra cui la Oldsmobile Starfire e la Buick Wildcat.

La concept car Chevrolet Corvette del 1953 rotolò sul pavimento con una carrozzeria completamente in fibra di vetro, l’esterno bianco, gli interni rossi e un motore da 150 cavalli. La Corvette divenne un successo immediato tra il pubblico americano ed entrò rapidamente in produzione nel giugno successivo.

2. Cosa c’è in un nome?

Durante la fase di progettazione della vettura, il team creativo voleva un nome che iniziasse con una «C» per avere un effetto allitterativo con Chevrolet. Dopo aver fatto rimbalzare molte altre idee, il PR executive, Myron Scott, ha iniziato a sfogliare un dizionario ed è atterrato sul termine «corvette». Secondo il dizionario, una corvetta era una nave da guerra dell’Illuminismo del XVII secolo.

Queste navi da guerra erano note per essere facili da manovrare, veloci, forti e un aspetto essenziale della Marina. Una volta che Scott si imbatté in questo termine sapeva che si adattava perfettamente alla loro concept car sportiva e l’idea fu rapidamente approvata da tutti e nacque la Corvette.

3. 3. La prima produzione

Quando GM iniziò la produzione della Corvette, volevano creare un senso di esclusività e decisero di produrre solo 300 vetture durante il primo anno. Questo piano si è rapidamente ritorto contro di loro e non sono stati in grado di vendere il primo lotto.

L’anno successivo decisero di adottare una nuova tattica e aprirono la disponibilità, ma il pubblico non era ancora allettato e GM quasi sospese la vettura. A peggiorare le cose, le prime Corvette avevano un sistema di messa a terra elettrico problematico a causa della carrozzeria in fibra di vetro della vettura e dovettero essere spinte fuori dalla catena di montaggio.

Per coloro che hanno acquistato la nuova vettura sportiva, c’era solo un’opzione di colore esterno, la Polo Bianca, l’interno era Rosso Sportivo e la parte superiore era nera. Le gomme erano bianche e le protezioni in pietra erano a maglie cromate che la facevano sembrare ancora più sportiva.

Ognuna delle 300 auto del primo anno era esattamente uguale e aveva un riscaldatore e una semplice radio AM. Non c’erano maniglie anche all’esterno delle porte, ma si poteva accedere facilmente alla maniglia interna della porta, poiché non c’erano finestre, ma solo una tenda di plastica.

Quello che mancava all’auto in termini di colori e di comfort, però, lo compensava in velocità. La Corvette poteva andare da 0 a 60 miglia all’ora in ben 11 secondi e raggiungeva un massimo di 110 miglia all’ora.

4. Pubblicità

Durante l’apice della corsa allo spazio i membri del team Mercury Seven, Alan Shepard, Gus Grissom e Gordon Cooper hanno fatto amicizia con Jim Rathmann. Rathmann era un concessionario Chevrolet e aveva vinto la Indy 500 nel 1960. Parlò con il team esecutivo della GM e li convinse a progettare un modello personalizzato di Corvette per i tre astronauti.

Questa mossa di marketing ha contribuito ad elevare la Corvette al livello successivo e presto molte persone vollero emulare gli astronauti. La popolarità dell’auto sportiva decollò presto e divenne presto un nome familiare.

5. 5. Design innovativo

La Corvette originale è stato il primo veicolo prodotto in serie ad avere un parabrezza avvolgente. Questo design panoramico divenne molto popolare negli anni ’50, ma dovette essere interrotto a causa di problemi di distorsione della vista e il design si rivelò debole vicino alla linea del tetto.

Anche se il design originale non ha funzionato a lungo termine, il concetto è stato migliorato e adattato ad altri stili di veicoli lungo il percorso.

6. Logo diverso rispetto all’originale

Il primo logo disegnato per la Corvette presentava una bandiera a scacchi attraversata dalla bandiera americana. L’artista non si è reso conto che l’uso della bandiera americana era illegale per il marchio commerciale.

Quattro giorni prima del debutto della Corvette originale alla GM Motorama il logo è stato ridisegnato ed è lo stesso che è ancora in uso oggi. Il design è caratterizzato da un fleur-de-lis ed è incrociato con l’arco della Chevrolet piuttosto che con la bandiera americana.

7. L’auto sportiva ufficiale del Kentucky

Il governo dello stato del Kentucky ha dichiarato la Corvette come auto sportiva ufficiale dello stato nel 2010. Questa decisione è stata presa per il fatto che la fabbrica di produzione della Corvette si trova a Bowling Green ed è l’unica rimasta nel paese.

Durante i primi anni 2000, ha avuto qualche problema ed è stata quasi chiusa. Per fortuna le cose hanno ricominciato a riprendersi e sono riusciti a rimettersi in piedi e sono ancora in funzione fino ad oggi.

8. Il motore del Big-Block

Il motore Chevy Big-block V8 era leggendario per i suoi tempi. Aveva una tonnellata di cavalli e una cilindrata enorme. Il motore era di 454 pollici cubi e creava 275 cavalli, una potenza incredibile per un veicolo in questo periodo della storia americana.

La Chevy Big-block non era limitata all’uso in soli veicoli GM, così divenne rapidamente la scelta popolare per l’alimentazione di molti veicoli diversi. In questi giorni i modelli Corvette più recenti stanno impacchettando un pugno ancora più grande con la quantità di cavalli di potenza che vantano e dovreste dargli un’occhiata!

Per saperne di più fatti interessanti Corvette oggi!

Questi sono solo alcuni dei molti fatti interessanti della Corvette, provenienti dalla sua lunga eredità storica. Ci sono molte altre informazioni affascinanti per gli amanti del cambio e della storia.

Per ulteriori informazioni e idee sulle auto, visitate il nostro sito web ogni giorno!

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Salir de la versión móvil