Come cambiare il liquido del tergicristallo – Farnese PneumaticI

Quando si impara a mantenere la propria auto, il cambio del liquido tergicristallo dovrebbe essere una delle prime lezioni che si imparano.

Non solo è super facile, ma è anche molto importante.

La mancanza di visibilità è implicita in molti incidenti stradali. Mentre questo può accadere per una serie di ragioni, tra cui il buio, il riverbero e la pioggia, anche i parabrezza sporchi possono essere colpevoli.

Quindi impariamo cosa serve, cosa fa e come cambiare il liquido del tergicristallo!

Fase 1 – Ottenere il liquido tergicristallo

Eliminiamo prima una confusione comune – qual è la differenza tra l’antigelo o il liquido refrigerante e il liquido antigelo per i tergicristalli?

La vostra auto ha bisogno di entrambi per funzionare senza problemi e molte persone pensano che siano la stessa cosa. Tuttavia, il liquido di raffreddamento è un liquido separato, che entra nel sistema del radiatore dell’auto e impedisce il surriscaldamento del motore.

Il liquido tergicristallo può essere chiamato antigelo, ma questa è solo una descrizione di uno dei suoi ruoli importanti. Lo si può ritirare in qualsiasi stazione di servizio o anche al supermercato. Si presenta in due forme: concentrato e pronto all’uso.

Ci sono anche molte ricette online per il «liquido tergicristallo fai da te», se siete così inclini.

Posso sostituire l’acqua per il liquido dei tergicristalli?

La risposta è sì, eppure no.

Tecnicamente è possibile, e funzionerà – spruzzerà sul parabrezza dell’auto allo stesso modo e aiuterà a liberarsi di un po’ di sporco. Ma secondo voi cosa funziona meglio: lavare i piatti in acqua normale o usare il sapone per i piatti?

È simile con l’acqua contro il liquido dei tergicristalli. Se volete che il lavoro sia fatto bene, usate il liquido dei tergicristalli. L’elemento detergente mantiene il parabrezza correttamente pulito, quindi vi tiene al sicuro.

L’acqua gelerà anche quando la temperatura scenderà sotto lo zero, rendendola inutile ed eventualmente pericolosa per il sistema. Il liquido del tergicristallo con antigelo resiste a temperature fino a -34° nella maggior parte dei casi.

Fase 2 – Preparare il liquido del tergicristallo

Se si acquista il liquido tergicristallo pronto all’uso, si può saltare questo passaggio. Tuttavia, se comprate il concentrato, non mettetelo in macchina pulito!

Ci saranno istruzioni sul rapporto tra acqua e liquido tergicristallo concentrato che dovreste usare. Questo può anche variare a seconda della stagione e del luogo in cui si vive. In inverno, alcuni potrebbero addirittura consigliare un rapporto 1:1 tra il liquido del tergicristallo e l’acqua.

L’acqua distillata è la cosa migliore da usare per diluire il concentrato. Questo tipo di acqua è completamente pura e non lascia residui sul vetro.

Fase 3 – Caricare il sistema

Ora siete pronti a mettervi sotto il cofano e a riempirlo.

Parcheggiate l’auto in piano, con il freno di stazionamento inserito. Assicuratevi che i vostri indumenti non possano impigliarsi in nessuna parte del motore.

Una volta aperto il cofano, cercate un tubo con un tappo che di solito ha il simbolo di un parabrezza che viene lavato, o che a volte dice «solo liquido lavavetro».

Basta aprire il tappo e controllare il livello. Se si vede che il serbatoio è pieno, non ha bisogno di essere ricaricato. In caso contrario, iniziate a versare lentamente e costantemente la soluzione preparata nel serbatoio.

Smettete di riempire quando vedete il livello – non riempitelo fino in cima. Riposizionate il tappo e siete pronti a partire.

Il punto principale – Riempire il liquido del tergicristallo

Come abbiamo visto, la sostituzione del liquido tergicristallo della vostra auto è una delle parti più semplici e importanti della manutenzione regolare che potete imparare a fare.

Seguite le linee guida sulla sicurezza, scegliete una soluzione appropriata per il vostro veicolo e le condizioni atmosferiche e godrete di una visione cristallina in ogni momento.

Liquido tergicristallo masterizzato? Ora siete pronti a provare il cambio dell’olio. Clicca qui per imparare a farlo bene.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Salir de la versión móvil